Le «Cose belle di Prato» per sostenere i restauri del Duomo

Nuova campagna per il Natale 2021 promossa da ArteMìa e Prato Cultura

Il Vermouth Bianco di Prato, una sciarpa con colori e fantasia ispirati alla cattedrale di Santo Stefano, un profumatore per ambiente in edizione limitata, tovagliette con le ricette della tradizione locale, visite alla città e guide per grandi e piccini. Sono alcune idee regalo pensate per vivere un Natale tutto pratese. Tornano infatti le «Cose belle di Prato»: la seconda campagna di raccolta fondi promossa dalla Cooperativa Prato Cultura e dall’associazione ArteMìa che consentirà anche per questo Natale di regalare a familiari e amici un pizzico di Prato e, allo stesso tempo, di aiutare la città nel restauro di uno dei suoi simboli più preziosi, il Duomo.

«La Cattedrale è la casa di tutti, è il simbolo della nostra città, ma necessita ora di un importante intervento di restauro – precisa Gabriele Bresci, presidente della cooperativa Prato Cultura -. Abbiamo quindi pensato anche quest’anno di offrire la possibilità di regalare qualcosa di pratese aiutando allo stesso tempo la città. Facciamoci un bel regalo di Natale, portiamo a casa un prodotto tipico locale e contribuiamo così tutti al restauro del nostro Duomo». Come aggiunto dalla vicepresidente di ArteMìa Arianna Pierattoni, «anche quest’anno ci saranno oggetti esclusivi realizzati appositamente per questa campagna. Si tratta di tutti prodotti tipicamente pratesi, fatti a Prato da aziende del territorio».

Foto © TvPrato

La cattedrale necessita infatti di interventi di revisione del perimetro esterno. Opere complesse e lunghe, che richiedono soprattutto un ingente investimento in termini anche di risorse. Ogni aiuto è dunque importante. La gestione degli interventi è curata dal capitolo della cattedrale e in particolare i lavori saranno seguiti dal canonico don Daniele Scaccini, vicario generale della Diocesi di Prato, nonché architetto. «Credo sia importante che la città prenda consapevolezza che ciò che deve custodire non è appannaggio solo ed esclusivamente della Chiesa, ma anche di tutti coloro che hanno a cuore la conservazione di ciò che la storia ci ha trasmesso – afferma don Daniele Scaccini -. Non c’è nulla di più importante che rilegare questo fatto a ciò che le cattedrali hanno sempre rappresentato per la comunità: un punto di riferimento, che ha da sempre impegnato la cittadinanza in qualche modo a contribuire alla loro costruzione e conservazione. In questo senso si colloca anche questa iniziativa, che lega il nostro territorio e l’attenzione alle cose che lo qualificano, proprio in ordine a questa prosecuzione di attenzione nei confronti di ciò che la storia ci ha consegnato e che dobbiamo custodire».

Questi i prodotti che possono essere acquistati.

L’azienda Wally 1925 con sede a Montemurlo, marchio storico noto per la linea di profumatori d’ambiente e per i prodotti di bellezza, produrrà, in numero limitato, un’edizione speciale «Cose belle di Prato» del loro profumatore d’ambiente Arilli di Melagrana da 250 ml. Il costo è di 30 euro. «Siamo onorate di partecipare a questo importante progetto – spiega Gabriella Gestri, titolare dell’azienda insieme alla sorella Franca -. Il nostro punto di forza è l’attenzione all’artigianalità del prodotto e alla qualità. Per questa campagna proponiamo un’edizione limitata del nostro profumatore d’ambiente Arilli di Melagrana».

Non mancherà, anche per questo Natale, un prodotto in edizione limitata e realizzato in esclusiva per «Cose belle di Prato»: una sciarpa in lana con colori e fantasia ispirati al Duomo di Prato tessuta utilizzando i filati gentilmente offerti dalla Fil-3, azienda con sede a Montemurlo che dal 1984 produce ed offre una vasta gamma di filati di alta qualità, e realizzata da Fabritex, azienda anch’essa di Montemurlo che dal 1977 opera esclusivamente nel settore dei tessuti Jacquard di alta qualità. Il costo della sciarpa è di 25 euro. «Abbiamo aderito con piacere a questo progetto – aggiunge Giacinto Gelli, amministratore delegato di Fil-3 – e cercheremo anche di sensibilizzare altre aziende del mondo del tessile pratese così da riuscire ad avere ulteriori proventi utili per contribuire al restauro del Duomo»

L’Opificio Nunquam, con sede a Tavola, produttore artigianale di liquori dal 1999, produrrà un’edizione speciale del loro famoso Vermouth Bianco di Prato, ormai scomparso da oltre 60 anni dalle nostre tavole, preparato dall’azienda con le stesse modalità di lavorazione della ricetta originale del 1750. Costo 20 euro.

L’associazione ArteMìa donerà il ricavato della campagna natalizia di tesseramento 2022 e sarà quindi possibile regalare la loro tessera associativa e un pacchetto di visite guidate (10 euro per la tessera socio; 15 euro tessera con una visita; 15 + 10 euro per ogni ulteriore visita guidata da aggiungere alla prima).

La Diocesi metterà a disposizione «Il Duomo di Prato», guida tascabile del Duomo scritta da Virginia Barni, edizioni Libreria Cattolica. Costo 5 euro.

Tra i regali proposti dalla cooperativa Prato Cultura, la «Guida per picci(o)ni viaggiatori – Arte e Storia a Prato e nei Comuni della sua Provincia», una guida di Prato per bambini della casa editrice Aska, con testi a cura di Veronica Bartoletti e Valentina Donati e con la partecipazione di Federica Tiripelli. Un libro tascabile, un formato ricco di disegni e illustrazioni, una vera e propria guida turistica pensata per un pubblico under 14, strumento utile per comprendere, scoprire e conoscere il territorio divertendosi e giocando. Costo 5 euro.

Quest’anno anche i ragazzi della Cooperativa Margherita prteciperanno mettendo a disposizione delle simpatiche tovagliette americane con cibi e ricette della tradizione pratese da loro realizzate (5 euro l’una; 25 euro sei tovagliette).

Come acquistare gli oggetti. Gli oggetti devono essere prenotati contattando ArteMìa, occorrerà poi fissare con la stessa associazione il giorno di ritiro. La distribuzione prenderà poi il via il 4 dicembre. È possibile acquistare insieme alcuni prodotti risparmiando sul totale: profumatore e sciarpa a 50 euro; Vermouth bianco e sei tovagliette a 40 euro. Per informazioni e prenotazioni: info@artemiaprato.it; 340 5101749 (dal martedì al venerdì ore 9-15; il giovedì ore 9-18 e il sabato ore 10-13); www.artemiaprato.it; pagina Facebook ArteMìa.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Key

Related Posts

Noli me tangere Ignazio Fresu

Noli me tangere

L’artista è sempre alla ricerca del senso recondito delle cose, il suo tormento è di riuscire a esprimere ilmondo dell’ineffabile. Come non vedere allora quale

Il Trittico della Cintola

In una sorta di trittico agiografico i tre volumetti intendono offrire al fedele gli strumenti per una devozione alla Madonna del S. Cingolo che sia

© 2021  PRATO CULTURA SOCIETÀ COOPERATIVA

Piazza Lippi, 21 – 59100 Prato – Italy
P.I e C.F. 02085190979
PEC: pratocultura@pec.it

Privacy Policy

Cookie Policy

Termini e condizioni di acquisto

Per qualsiasi richiesta o informazione,

non esitate a contattarci

Lovely designed by Giacomo Doni